libri-color

Il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente del profitto corrispondente all’imposta evasa può essere disposto con riferimento agli illeciti commessi a partire dal 1 gennaio 2008

La Corte di cassazione penale, sez. III, con sentenza del 25 febbraio 2021, n. 7415, ha affermato che in tema di reati tributari di cui all’art. 1, comma 143, della L. 24 dicembre 2007, n. 244, oggi sostituito dall’art. 12 bis, D.L.vo 10 marzo 2000, n. 74, il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente del profitto corrispondente all’imposta evasa può essere disposto con riferimento agli illeciti commessi a partire dall’entrata in vigore della L. 24 dicembre 2007, n. 244, – 1 gennaio 2008 – e dalla corrispondente annualità di imposta.http://www..scudoimpresa.it

Condividi il post

area personale

Iscrizione alla Newsletter