statua-color

Favoreggiamento personale: precisazioni della Cassazione

Con sentenza del 23 luglio 2020, n. 22253, la Corte di cassazione ha specificato che incorre nel di reato di favoreggiamento personale – ex art. 378 c.p. – colui che mente sulla dinamica e sulle modalità di un sinistro avvenuto sul lavoro, al fine di tutelare con le proprie dichiarazioni il datore di lavoro e il responsabile della sicurezza, escludendo ogni responsabilità di questi, in quanto, tali dichiarazioni sono potenzialmente utili a sviare le indagini.

Condividi il post

area personale

Iscrizione alla Newsletter