cassazione c

Attenuante del lucro di speciale tenuità (art. 62 n. 4 c.p.) e reati in materia di stupefacenti: depositata la sentenza delle Sezioni Unite (24990/2020)

Cassazione Penale, Sezioni Unite, 2 settembre 2020 (ud. 30 gennaio 2020), n. 24990
Presidente Carcano, Relatore Mogini.
Con ordinanza n. 42731 del 2019, era stata rimessa alle Sezioni Unite la seguente questione di diritto: «se la circostanza attenuante del conseguimento di un lucro di speciale tenuità di cui all’art. 62 n. 4 c.p. sia applicabile al reato di cessione di sostanze stupefacenti in presenza di un evento dannoso o pericoloso connotato da un ridotto grado di offensività o disvalore sociale, e se sia compatibile con l’autonoma fattispecie del fatto di lieve entità, prevista dall’ art.73, comma 5, d.P.R. n. 309/90».

Con sentenza n. 24990, depositata in data 2 settembre 2020, è stato affermato il seguente principio di diritto: «la circostanza attenuante del lucro e dell’evento di speciale tenuità è applicabile, indipendentemente dalla natura giuridica del bene oggetto di tutela, ad ogni tipo di delitto commesso per un motivo di lucro, compresi i delitti in materia di stupefacenti, ed è compatibile con la fattispecie di lieve entità prevista dall’art. 73, comma 5, del d.P.R. n. 309 del 1990».

Condividi il post

area personale

Iscrizione alla Newsletter